Sezioni
Tornei in Arrivo
Camp. Sociale
Tornei a Squadre
Cerca nel Sito



Attività in Sede

Chi siamo...
Esercitati con noi

Partite

Le Rubriche








Warning: preg_match() [function.preg-match]: No ending delimiter '/' found in /membri/treviglioscacchi/includes/counter.php on line 35

Warning: preg_match() [function.preg-match]: Unknown modifier '2' in /membri/treviglioscacchi/includes/counter.php on line 47
22.11.10 - Memorial Larsen, corsi e lenta evoluzione
Sono gli scacchi, bellezza!



Eccovi il diario di bordo dell'avventura scacchistica più eccitante di sempre: come partire da un Elo pari a 0 per raggiungere alfine (non importa quando) quota 2000. Riuscirà il nostro eroe a coronare quest'impresa dal sapore donchisciottesco? Rimanete aggrappati con tutte le vostre forze a questa rubrica e lo scoprirete.

[SML]


di GUIDO TEDOLDI

Secondo la revisione bimestrale delle liste Fide pubblicata lo scorso 1 novembre, il mio punteggio Elo internazionale è 1665. Il 1° settembre 2009 avevo 1774 punti, e questo potrebbe significare che la qualità del mio gioco è parecchio peggiorata. La mia sensazione personale, però, è un po' diversa.
Nel 2010 ho ottenuto il mio punteggio di sempre in un torneo open, all'inizio di settembre a Crema dove ho chiuso con 3 su 6. Lì ho fatto punti nelle partite alla mia portata, e perso solamente da 2 over 1900. Questo l'ho interpreto come un essere salito stabilmente sul plateau della 2ª categoria nazionale, dove in precedenza stavo per punteggio Elo ma non sempre per qualità di gioco espressa.
Sulla scacchiera ho fatto 3 su 6 anche al Memorial Bent Larsen, il torneo che ho organizzato al Circolo Scacchistico Alekhine di Treviglio di cui sono direttore tecnico. Lì ho perso da Gianluca Fiammetti, NC da una vita, ma ho sconfitto Domenico Acunzo, 1N in grado di vincere con un maestro internazionale al torneo di Codogno che si è svolto alla fine di ottobre.

Le cose forse migliori le ho fatte, e le sto facendo, fuori dalla scacchiera. Tenendo corsi, per esempio.
A ottobre ho cominciato all'Arci del quartiere Turro di Milano il mio primo corso di scacchi per adulti, che terminerà nel prossimo gennaio con un torneo dedicato agli allievi. E nel gennaio 2011 farò per il 4° anno l'insegnante di scacchi alle scuole medie dei Salesiani di Treviglio.
Quelli citati sono corsi di base sulla conoscenza del gioco, con la spiegazione e l'approfondimento delle regole e nozioni riguardo la storia dei diversi giochi «della mente», in particolare quelli «a informazione completa» perché tutte le informazioni possibili, per entrambi i giocatori, sono lì, in tavola (gli scacchi appartengono a questa categoria, a differenza dei giochi di carte come il poker o il bridge che sono «a informazione parziale» perché il giocatore non sa tutto quello che succede essendoci alcune carte che non vede - e a differenza dei giochi in cui non ci sono informazioni preventive come i dadi o il lotto, perché ogni lancio è totalmente fuori controllo).
Nei prossimi mesi potrebbe esserci un'estensione della mia attività di insegnante tramite la Insana Academy di Milano, dove ho proposto una visione degli scacchi come metafora del lavoro aziendale. Infatti nel gioco i pezzi sono diversi l'uno dall'altro, così come gli impiegati di un'azienda hanno capacità diverse gli uni dagli altri, inoltre nel corso del gioco è previsto che i pedoni possano essere promossi a pezzi, il che somiglia molto al fare carriera all'interno della struttura aziendale. E poi c'è un'altra interessante possibilità della strategia scacchistica, il sacrificio, in cui un elemento del gruppo rinuncia al proprio vantaggio personale per consentire un vantaggio a tutta la squadra.
Insomma, ce n'è. L'Operazione Tedoldi continua.



Caravaggio, novembre 2010








Guido Tedoldi

Copyright © by treviglioscacchi.com All Right Reserved.

Pubblicato il: 2011-01-28 (523 letture)

[ Indietro ]
Elo