Sezioni
Tornei in Arrivo
Camp. Sociale
Tornei a Squadre
Cerca nel Sito



Attività in Sede

Chi siamo...
Esercitati con noi

Partite

Le Rubriche








Warning: preg_match() [function.preg-match]: No ending delimiter '/' found in /membri/treviglioscacchi/includes/counter.php on line 35

Warning: preg_match() [function.preg-match]: Unknown modifier '2' in /membri/treviglioscacchi/includes/counter.php on line 47
L'iperuranio gioco
Inno agli Scacchi



Rex ego sum vester, cuncti mihi cedite ludi in me vis sortis nulla sed ingenium.*
Pietro Carrera (1573-1647)

[*Io sono il vostro Re, cadano tutti i giochi al mio cospetto, in me la forza della sorte è nulla, vince solo l'ingegno.]


di NAZARIO MENATO




Alto è il silenzio prisco degli scacchi
e forte il pensier che vi dimora!

Lusinghe sussurrate di sirene,
approssimarsi ratto di serpente,
rombo di tuono che la terra squassa
non v’è, non v’è che possa che riesca
questo silenzio intatto penetrare,
questo pensiero unito aggredire;

o pregna  vastità della scacchiera
sublime porta per un altro mondo,
in te fortuna tace e si confonde
e sol d’ingegno vivi e meni vanto;
un inventor divino, che fu Marte,
con acribia pensò e ti descrisse
sessantaquattro case suddivise
i pezzi degli scacchi poi dispose
ed un geniale gioco all’uomo regalò.

scacchi!
cànone tantrico, apodittico
perfetto Tao di virtù neglette
certame vero, nobile, leale
cozzar corrusco di mentali lame
acuto corno che ‘l pensiero spossa
maglio possente che la mente forgia,
coacervo inestricabile in sogno,
vagolante pazzia, silente andar.

scacchi!  
dono maligno d’un dio terribile,
maniero inespugnabile, invitto
fiaccola ardente,  inestinguibile
iperuranio gioco prometeico
a voi quest’inno giubilante levo
ed a Caissa, diva che lo insegnò!


Treviglio, 2005








Nazario Menato

Copyright © by treviglioscacchi.com All Right Reserved.

Pubblicato il: 2009-10-28 (1231 letture)

[ Indietro ]
Elo